II CONGRESSO NAZIONALE FUTURE RESPECT 2023
Imprese sostenibili, pratiche a confronto

CONCEPT

Il Terzo Congresso Future Respect – Imprese sostenibili, pratiche e confronto, in programma dal 4 al 6 maggio 2023, mette a sistema i successi delle precedenti edizioni consolidando lo scambio di esperienze, l’interazione sui trend, la promozione di networking e la sensibilizzazione del mercato in generale e dei Cittadini Consumatori in particolare

Risponde con ottimismo all’esigenza di orientarsi nella complessità del momento per innovare il modo di produrre e consumare. La scorsa edizione ha ottenuto il patrocinio del MASE, Ministero dell’Ambiente e Sicurezza Energetica; per la prossima è stata richiesta, oltre la conferma del MASE, anche il patrocinio del MIMIT, Ministero delle Imprese e del Made in Italy.

Il Congresso mette insieme i campioni della ripresa per promuovere nuove opportunità nel senso dell’open innovation, per dare risposte e cercare soluzioni con cui affrontare il futuro incerto e fragile. Affermare la cultura della Sostenibilità significa intraprendere un percorso pragmatico, un confronto di idee, meno slogan e parole di circostanza, più fatti e misurazione d’impatti finalizzati a competitività, coesione ed equità sociale. 


PARTECIPANTI

Partecipano le Imprese che, con coraggio e lungimiranza, nonostante le contingenti tensioni economiche, hanno mantenuto e sviluppato l’impegno per la trasformazione sostenibile

Imprese Leader sono driver di temi e pratiche esemplari che orientano il contesto competitivo nel senso della sostenibilità; sono modelli di riferimento, interpreti delle tendenze e acceleratori dell’innovazione. 

Imprese Testimonial illustrano le esperienze distintive con cui perseguono concretamente gli obiettivi di sviluppo sostenibile, posizionandosi in evidenza nel loro settore. 

Esponenti del Terzo Settore partecipano per apportare, dalla realtà sociale, un contributo di valori mirati a scelte puntuali e identitarie capaci di evidenziare risultati tangibili. 

È confermata anche la partecipazione delle principali Associazioni dei Consumatori e di Comitas per le PMI.


PROMOZIONE

La promozione del Congresso, con la mailing list di diecimila addetti ai lavori e la diffusione sui social, che, nelle precedenti edizioni ha superato le centomila connessioni, parte mesi prima dell’apertura per creare una Comunità che alimenti gradualmente l’audience e il valore condiviso, attraverso prospettive coerenti e coordinate. 

L’impegno che un’Impresa riserva al tema della sostenibilità può essere valorizzato partecipando al Congresso che offre una vetrina nazionale di prestigio, apprezzata dal vasto pubblico, che consente l’apertura di nuove relazioni e propone concreti indirizzi d’innovazione.

Per ottimizzare l’utilità e l’efficacia della partecipazione al Congresso la comunicazione deve essere semplice e veloce, “notiziabile”. Per questa esigenza redigiamo un documento strategico che, con una narrazione accessibile e sintetica, dimostra l’impegno dell’Impresa per la trasformazione sostenibile, estraendo dall’attività produttiva le informazioni che, secondo la nostra consolidata esperienza, più interessano il pubblico. Lo stesso documento, unito agli altri dei partecipanti, costruirà il Report congressuale a cui verrà data la dovuta diffusione. 

Il documento strategico rappresenta lo strumento innovativo di comunicazione con cui l’Impresa partecipante apporta il suo contributo all’affermazione di contenuti che, promossi nell’anteprima del Congresso, concorrono al dibattito sul tema di appartenenza. 

Il documento strategico, accreditato dalla terzietà, può essere utilizzato dall’Impresa prima e dopo il Congresso per promuovere e valorizzare la sua storia e l’impegno per il futuro in maniera non autoreferenziale, credibile, misurata e autentica con cui evidenziare, come opera, crea valore da condividere, si posiziona e si relaziona; per evidenziare anche opportunità di interazioni funzionali con i diversi attori del mercato, creando sinergie e progetti comuni.

La redazione del documento strategico si avvale dell’esperienza acquisita da ConsumerLab attraverso venti ricerche e cinque Index Future Respect; la catalogazione di oltre 2.500 Bilanci di Sostenibilità ha individuato le migliori pratiche e i casi esemplari di successo per ottimizzare la valorizzazione dei punti di forza e per potenziare i punti di debolezza evidenziati nell’attività produttiva. 


OBIETTIVO DI FONDO

Attivare la trasformazione sostenibile di produrre e consumare rimane l’obiettivo di fondo. La strada per la trasformazione sostenibile porta poco lontano senza una svolta capace di rendere consapevoli i Cittadini Consumatori che cominciano a rendersene conto e reagiscono riposizionando le scelte di acquisto su Imprese convincenti. 

Per coinvolgere i Cittadini Consumatori e renderli consapevoli occorre una narrazione semplice e accessibile (documento strategico), una promozione mirata e attrattiva (campagna congressuale). La concretezza dei fatti e dei numeri consente inoltre una più efficace visibilità e un motivato interesse da parte dei media (notiziabilità). 

La promozione della cultura della Sostenibilità, in modo democratico e popolare, risponde all’orientamento europeo di ampliare l’obbligatorietà di rendicontazione non solo alle grandi Imprese; infatti, per i contratti con la P.A. e per far parte di filiere di fornitura, le PMI, anche BtoB, devono rispettare i requisiti richiesti dalla direttiva sulla sustainability due diligence in itinere. 

Il Congresso si propone di proseguire il lavoro avviato e potenziare l’impegno a rendere più incisiva ed efficace, profonda e strategica, la relazione tra profit e non profit, creando opportunità d’incontro e conoscenza. 

Il documento strategico realizzato per l’Impresa che non redige un Bilancio di Sostenibilità prende il nome di Carta delle Sostenibilità

Per l’Impresa che propone un Bilancio di Sostenibilità il documento strategico prende il nome, se BtoC, di Lettera al Consumatore, se BtoB, di Lettera al Mercato

VOGLIAMO CHE IL MADE IN ITALY SIA CARATTERIZZATO STRUTTURALMENTE DA ATTIVITÀ PRODUTTIVE SOSTENIBILI.


ACCREDITAMENTO

Il documento strategico, consente all’Impresa di fregiarsi dello speciale logo FUTURE RESPECT MEMBER, utilizzabile nella comunicazione, nella modulistica e nel packaging (in ecodesign) se esistente. 


LOGO FUTURE RESPECT MEMBER 2023

Il documento strategico, permette all’Impresa di partecipare gratuitamente al Terzo Congresso Future Respect – Imprese sostenibili, pratiche e confronto, come Leader o Testimonial

I temi caratteristici del documento strategico, verranno inseriti nel piano di comunicazione del Congresso e parteciperanno alla programmazione dei lavori e del Report conclusivo.


FASI ESECUTIVE POSIZIONE TESTIMONIAL 

  1. Analisi dell’attività e raccolta delle pratiche attuate, in corso di attuazione e programmate. 
  2. Redazione del documento strategico, allestimento grafico. 
  3. Condivisione con l’Impresa entro 5 giorni. 
  4. Pianificazione della partecipazione alla campagna di comunicazione pre congressuale. 
  5. Partecipazione come Testimonial al III Congresso Future Respect 2023. 
  6. Rilascio della certificazione NFT per la partecipazione al Congresso. 

FASI ESECUTIVE POSIZIONE LEADER

  1. Analisi dell’attività e raccolta delle pratiche attuate, in corso di attuazione e programmate. 
  2. Redazione del documento strategico, allestimento grafico. 
  3. Condivisione con l’Impresa entro 5 giorni. 
  4. Pianificazione della partecipazione alla campagna di comunicazione pre congressuale. 
  5. Partecipazione come Leader al III Congresso Future Respect 2023. 
  6. Rilascio della certificazione NFT per la partecipazione al Congresso. 

Le Imprese Leader apporranno il loro logo accanto al titolo del Congresso in ogni sua rappresentazione promozionale. Identificheranno una specifico workshop. 

VIDEO E PROGRAMMA DELL’EDIZIONE 2022: Link qui

Il congresso si tiene allo STADIO DI DOMIZIANO, Piazza Navona a Roma, in presenza tra addetti ai lavori e aperto al pubblico a distanza sui social e sul Metaverso, in diretta e differita.